Non ha senso individuare i dieci aeroporti di prima fascia in Italia, prendendo a riferimento la popolazione della provincia in cui insiste la struttura”. Lo affermano Angelo Mattone e Armando Alibrandi, segretario generale della Uil e della UilTrasporti di Catania. Mattone e Alibrandi “invitano il presidente della Regione, Rosario Crocetta, a chiedere una modifica al ministro Corrado Passera perchè Catania Fontanarossa venga inserito nel posto che gli spetta, essendo il quarto aeroporto italiano per traffico passeggeri. Proprio il traffico passeggeri è l'unico indicatore che promuove un aeroporto in prima o seconda fascia, mentre il presupposto di misurarne l'importanza per bacino di traffico è altro ineludibile parametro”. “Catania Fontanarossa – concludono i segretari di Uil e Uil Trasporti Catania – è l'aeroporto di riferimento per Enna, Caltanissetta, Ragusa, Siracusa, Messina, oltre che per la provincia di Agrigento. Soltanto verificare il traffico negli ultimi cinque anni avrebbe evitato questo errore alla Commissione Europea e al ministro Passera”.