news letter

01.jpg

Tesseramento

manifesto2018

Slideshow CK

This is a bridge
This bridge is very long
On the road again
This slideshow uses a JQuery script adapted from Pixedelic
insegnare
insegnare

Elenco dei documenti:

    • Copia documento di riconoscimento in corso di validità
    • Dati anagrafici completi di erede o tutore nel caso di dichiarazione di minore, tutelato o deceduto
    • Tessera sanitaria o codice fiscale emesso dall’Agenzia dell’Entrate per i familiari a carico
    • Certificazione invalidità e/o autocertificazione con copia documento di riconoscimento
    • Ultima dichiarazione dei redditi presentata: 730 o Unico P.F
    • Attestati di pagamento F24
    • Redditi percepiti per Locazione: copia contratto, ricevuta di registrazione
    • Certificazione Unica dei redditi (ex CUD)
    • Certificazione redditi erogati da persona fisica per contratto di lavoro Colf e/o Badante
    • Certificazione dei Sostituti d’Imposta relative a redditi e ritenute di lavoro autonomo occasionale, diritti d’autore, ecc
    • Certificazione redditi erogati ad ex coniuge a seguito di sentenza di separazione e copia sentenza
    • Certificazione Amministratore di Condominio per quantificazione redditi d’affitto quote condominiali
    • Dati relativi a terreni e fabbricati, se variati dall’ultima dichiarazione presentata portare visure/contratti d’acquisto o vendita/successioni
    • Spese sanitarie, scontrini attestanti l’acquisto di farmaci purché vi sia stampato il codice fiscale di chi ha sostenuto la spesa
    • Spese veterinarie
    • Spese per addetti all’assistenza di persone non in grado di compiere gli atti della vita quotidiana (sono esclusi i bambini se non hanno particolari patologie). La non autosufficienza deve essere certificata dal medico di base, il contratto di lavoro dell’addetto all’assistenza deve essere registrato come livello lavoro “CS”
    • Spese per asilo nido
    • Spese per frequenza scuola dell’infanzia, elementari e medie
    • Spese per mense scolastiche scuola dell’infanzia, elementari e medie
    • Spese per iscrizione palestra di ragazzi di età compresa fra i  5 e 18 anni (bollettino postale, fattura ricevuta o quietanza di pagamento da cui si rilevi che si tratta si associazione sportiva dilettantistica)
    • Ricevute versamenti  per riscatto laurea o ricongiunzione anni lavorativi
    • Versamento contributo obbligatorio Inail per “casalinghe”
    • Certificazione Ente assicurativo, attestante versamenti polizze vita per contratti antecedenti il 2001 e/o versamenti polizze infortuni per la quota che “copre” il rischio morte o invalidità superiore al 5%
    • Versamenti previdenza complementare
    • Versamenti contributi obbligatori per Colf e/o Badante con riferimento alla paga oraria ed ore lavorate a trimestre
    • Spese funebri
    • Spese iscrizione e frequenza corsi di laurea, corsi di specializzazione e/o master post laurea
    • Versamenti ad Onlus, erogazioni liberali ecc
    • Contratti di locazione in corso di validità per l’anno reddituale dichiarato (per richiesta credito del conduttore)
    • Certificazione interessi mutuo (contratto mutuo ed acquisto immobile, dichiarazione variazione residenza, spese accessorie correlate)
    • Spese per intermediazione immobiliare (acquisto prima casa)
    • Spese per ristrutturazione immobili: certificazione amministratore per quote condominiali, oppure: lettera e copia raccomandata all’Agenzia dell’Entrate di Pescara (se lavori sostenuti prima del 2011, dopo tale data sono necessari i dati catastali identificativi dell’immobile oggetto della ristrutturazione ), fatture e relativi bonifici attestanti gli oneri sostenuti.

La documentazione deve essere riportata anche nel caso si riferisca ad anni precedenti e sia stata già detratta, come quota rata, con altre dichiarazioni.

  • Spese effettuate dopo il 06/06/2013, per acquisto arredo e grandi elettrodomestici (classe A+) per immobili oggetto di ristrutturazione con diritto alla detrazione del 50 %: fattura e prova del pagamento (bonifico, carta di credito, carta di debito)
  • Spese per riqualificazione energetica: fatture e bonifici, copia scheda informativa trasmessa all’Enea e ricevuta invio, attestato di certificazione energetica rilasciato da professionista abilitato
  • Certificazione attestante crediti d’imposta ed F24 per dimostrare il loro eventuale utilizzo parziale e/o totale, in particolare per:
    – Credito riacquisto prima casa: Atti di acquisto e atto di vendita per verificare che gli acquisti siano stati effettuati usufruendo dell’agevolazione prima casa e che il secondo acquisto sia stato effettuato entro un anno dalla vendita senza usufruire del beneficio
    – Credito d’imposta per reintegro delle anticipazioni sui fondi pensione: Certificazione del Fondo dell’anticipazione erogata, dichiarazione presentata al Fondo ove risulti l’importo della contribuzione da destinare al reintegro
    – Credito d’imposta per gli immobili colpiti dal sisma in Abruzzo del 06/04/2009: Comunicazione del Comune attestante il credito d’imposta riconosciuto, fatture e bonifici delle spese sostenute, rogito in caso d’acquisto
    – Credito d’imposta relativo alle mediazioni per la conciliazione di controversie civili e commerciali: inerente comunicazione del Ministero di Giustizia
    – ecc.

Attenzione: gli attestati di spesa che si possono inserire nei modelli 730 ed Unico P.F. sono solo quelli che si riferiscono all’anno dichiarato.

6A9A8819rid

Enza Meli

UIL Catania.

Biografia

Interventi

Gruppo dirigente

La UIL di Catania è anche su Facebook seguici :facebook

Concorso fotografico

Discriminazioni

Area Riservata UIL