Una giornata non basta, anche si tratta della Giornata delle Donne. Per combattere prevaricazioni e abusi “di genere”, la Uil di Catania è ormai mobilitata da settimane: dal flash-mob “One Billion Rising” del 18 febbraio, con la Uil etnea “Mobbing&Stalking” protagonista dell’evento mondiale contro le violenze su donne e bambine, all’assemblea di oggi – mercoledì 8 – nel Politecnico del Mare “Duca degli Abruzzi”. Qui è stato presentato “Cercasi click che blocchi le discriminazioni”, concorso fotografico creato dal coordinamento Uil Pari Opportunità per studenti delle scuole medie inferiori e superiori

La riunione nell'istituto di viale Artale Alagona, che ha contestualmente ospitato un’assemblea Uil Scuola, è stata organizzata da Uil-Uil Pari Opportunità-Uil Scuola. Presenti all'iniziativa il segretario generale della Uil etnea, Fortunato Parisi, la responsabile del Coordinamento Uil Pari Opportunità, Serena Vitale, il segretario territoriale Uil Scuola Salvo Mavica e la delegata Uil Scuola per le Pari Opportunità, Angela Pistorio. 

“Anche se lanciato l’8 marzo – ha spiegato Serena Vitale – questo premio vuole andare oltre le discriminazioni di cui le donne sono quotidianamente vittime. Anche solo con il click di uno smartphone si può affermare la cultura del rispetto per le donne, i diversamente abili, gli LGBT, gli immigrati, i senzatetto e i nomadi, ovunque essi si trovino”. Il concorso è gratuito, scadenza il 9 aprile. Ogni concorrente potrà partecipare con una foto inedita accompagnata da un testo di mille caratteri al massimo per spiegarne contenuto e finalità. Per partecipare, è necessario registrarsi sul sito www.uilcatania.it. I tre vincitori riceveranno buoni da 250, 125 e 75 euro per l’acquisto di materiale elettronico.